Scorra la pagina

Parliamo di terra e cibo in una “Scuola nel verde”

Quattro gruppi di 25 ragazzi ciascuno hanno seguito insieme a noi un laboratorio sul diritto al cibo e il tema degli sprechi.

Quando lavori con e per le scuole è molto frequente fare incontri speciali, persone ed esperienze che restano dentro per sempre, perché esulano dalla nostra routine quotidiana.

Il Centro Professionale del Verde di Mezzana si trova nel cuore del Ticino. Oltre ad accogliere circa 350 studenti, rappresenta l’eccellenza nel territorio come competenza nella formazione di tecniche agricole e di giardinaggio. Oltre alle strutture scolastiche il centro si caratterizza per la presenza di un’azienda agricola che si estende su di una superficie di circa 50 ettari e che funge da importante supporto per tutte le formazioni che si svolgono a Mezzana.

Il 25 gennaio, in occasione della giornata interculturale dedicata al tema dell’alimentazione, siamo stati invitati in questo affascinante luogo. Insieme a noi di ActionAid, erano presenti un’esperta di educazione alimentare, un personal trainer e un gestore di Botteghe Bio.

Quattro gruppi di 25 ragazzi ciascuno hanno seguito insieme a noi un laboratorio sul diritto al cibo e il tema degli sprechi. Ogni intervento è iniziato con una spiegazione teorica sull’impegno di ActionAid riguardo al tema: dalle cause della fame come gli sprechi alimentari e il land grabbing ai progetti di sviluppo di ActionAid, a supporto dei piccoli contadini e della promozione dei principi di agro-ecologia.

In un secondo momento gli studenti hanno lavorato con entusiasmo allo sviluppo di una campagna locale per sensibilizzare i cittadini sul tema: dai compagni di scuola, alle famiglie, alle aziende locali. C’è chi ha immaginato una mongolfiera che voli nei cieli del Ticino, lanciando messaggi contro l’utilizzo di prodotti alimentari per produrre carburanti; chi invece ha preferito pensare a una manifestazione da tenersi in piazza per spingere i supermercati e i produttori di carne ad adottare politiche contro gli sprechi; chi ha impostato una campagna pubblicitaria con locandine di fumetti divertenti per far capire che “brutto” non è sempre significato di “cattivo”; chi ha pensato ad iniziative di informazione negli asili e nelle scuole elementari per far capire che non bisogna avanzare il cibo nei piatti. Tutti lavori interessanti e di spunto anche per noi, soprattutto perché provenienti da chi vive quotidianamente a contatto con la terra, con i produttori, e che rappresentano il futuro del mondo produttivo e agricolo svizzero.

Un gruppo di ragazze ci ha sollecitato a parlare di un’altra tematica prioritaria per ActionAid: la violenza sulle donne e la tutela dei diritti delle stesse in ambito lavorativo e professionale. Abbiamo accolto l’invito e sicuramente torneremo in questo istituto, grazie anche alla collaborazione creatasi con i docenti d’intercultura: scopo della scuola è infatti quello di trasmettere agli studenti dei valori, delle conoscenze e delle competenze per essere i cittadini consapevoli e attivi del domani e la mission di ActionAid si ritrova pienamente in questo obiettivo.

Al momento le attività nelle scuole sono garantite solo nel Canton Ticino. Se sei interessato a scoprire qualcosa in più sulle nostre proposte educative, visita questa pagina oppure scrivici all’indirizzo scuole@actionaid.ch.