Scorra la pagina

Diritto al Cibo a Sorengo

Breve racconto di una giornata speciale insieme agli studenti della scuola elementare.

In occasione della cerimonia di chiusura dell’anno scolastico, siamo stati invitati a Sorengo per parlare di Diritto al Cibo e di Sprechi Alimentari insieme ai bambini e alle bambine della scuola elementare. Con il sostegno degli insegnanti, una nostra educatrice ha svolto dei laboratori ludico-didattici previsti dal nostro percorso educativo “Io Mangio Tutto”.

I bambini, hanno lavorato in quattro diverse postazioni.

  • Nella prima postazione, si sono trasformati in piccoli Chef di ActionAid. Grazie a questo gioco, hanno approfondito il tema della stagionalità cercando di elencare i prodotti agricoli che si consumano nei diversi periodi dell’anno. Hanno disegnato coloratissimi ortaggi e frutti sul loro “cappellino da chef” e per ogni frutto o verdura disegnato hanno poi scelto la stagione in cui si raccoglie. Non è stato affatto semplice: oramai siamo talmente abituati a trovare le fragole in inverno e gli agrumi in estate da non riuscire più a definire con chiarezza le stagionalità!
  • La seconda postazione prevedeva un gioco sugli sprechi alimentari e sugli squilibri globali per quanto riguarda l’accesso al cibo. Grazie a quest’attività i bambini hanno avuto la possibilità di interrogarsi sulle cause degli sprechi alimentari all’interno della catena agro-alimentare al fine di individuare buone pratiche per evitarli.
  • Nella terza postazione, gli scolari si sono trasformati in supereroi con una missione speciale: diffondere la cultura della sostenibilità e della corretta alimentazione. Grazie ad un quiz, i nostri amici hanno imparato che, purtroppo, gli esseri umani riempiono il mondo di rifiuti, inquinano terre e mari, sprecano risorse preziose per la sostenibilità del pianeta e la propria salute, perché non sono ‘educati’ a uno stile di vita corretto e sano, quindi, occorre che la popolazione mondiale segua con attenzione e scrupolosità alcuni dettami di buone pratiche per cercare di risanare il più possibile il grave danno causato.
  • Nella quarta postazione, infine, i bambini hanno partecipato alla Caccia al Tesoro di ActionAid, il cui tesoro non sono caramelle e cioccolatini, ma la “scoperta dei diritti umani e della giustizia sociale” che guidano il lavoro di ActionAid nel Nord e nel Sud del mondo. Grazie a prove creative con brevi simulazioni e disegni, i partecipanti hanno scoperto il valore del rispetto dei diritti umani e hanno compreso meglio il lavoro che svolge ogni giorno ActionAid per combattere povertà e ingiustizie.


Un ringraziamento speciale va alle maestre e ai maestri della scuola elementare di Sorengo che ci hanno accolti e sostenuti nello svolgimento delle attività, ai bambini e alle bambine che hanno partecipato con entusiasmo ai laboratori e che hanno messo in discussione le loro abitudini e promesso di impegnarsi a vivere ogni giorno in modo più sostenibile.

Ci auguriamo di rivederci presto per continuare a parlare del lavoro di ActionAid nel mondo e per promuovere giustizia e diritti.

Vuoi saperne di più dei nostri percorsi ludico-didattici nelle scuole? Trovi tutte le informazioni a questa pagina.

Vuoi organizzare anche tu dei laboratori nella tua scuola? Scrivici a: scuole.ch@actionaid.ch