Scorra la pagina

ActionAid in aiuto ai terremotati italiani

Un team in loco da agosto supporta la popolazione.

In seguito ai terremoti che hanno colpito il Centro Italia a partire dal 24 agosto, lo staff italiano di ActionAid si è subito mobilitato per sostenere la popolazione colpita e garantire informazione trasparente, ascolto dei cittadini e partecipazione alla ricostruzione.

L’esperienza già sviluppata a seguito dei terremoti dell’Aquila nel 2009 e in Emilia Romagna nel 2012 ha infatti permesso di capire subito come intervenire.

E’ stata sviluppata, grazie a un gruppo di esperti aiutati da ActionAid, la piattaforma informativa Terremoto Centro-Italia e il relativo gruppo Facebook, che aggrega e monitora le informazioni raccolte dalle istituzioni, dalle associazioni e dagli individui includendo mappature, foto satellitari, richieste\offerte di aiuto, informazioni stradali, ecc.

Per facilitare lo scambio d’informazioni direttamente sui luoghi della ricostruzione viene utilizzata un’unità mobile per raggiungere le diverse aree interessate, comprese quelle più marginali e coinvolgere le persone che non utilizzano i canali digitali. Nelle prime 10 settimane lo staff a bordo aveva già percorso 5000 km.

Ad oggi, gli sfollati sono 28mila, si registrano ingenti danni alle attività produttive e al patrimonio artistico e ancora più drammatica è la situazione psico-sociale a causa della disgregazione della comunità e del perdurare dello sciame sismico.

Per questi motivi lo staff italiano ha ampliato l’area geografica di intervento e le attività previste, grazie al supporto di nuove figure professionali che si affiancheranno alle persone già sul posto.

Nelle prossime settimane, in collaborazione con il MIUR, partiranno progetti nelle scuole che ospiteranno i bambini delle zone colpite, ora quasi tutti spostati insieme alle loro famiglie sulla costa marchigiana, dopo l’evacuazione totale di alcune località decisa all’indomani del secondo sisma del 30 ottobre. L’unità mobile resterà attiva per raggiungere le diverse località dove sono stati sistemati gli sfollati, offrendo anche servizi di supporto psicologico e legale.

Chiama il numero +41.91/922.65.42 per fare la tua donazione e aiutare migliaia di famiglie a ricostruire il proprio futuro.
INFOGRAFICA TERREMOTO_3